Palazzi Vaticani

I Palazzi Vaticani, noti anche come Palazzi Apostolici oppure Palazzi Papali, si trovano all’interno della cinta di mura della Città del Vaticano e furono costruiti da Innocenzo III come residenza alternativa al Palazzo del Laterano a Roma.

Vatican Palace

Altro Papa che vi soggiornò fu Niccolò V, ma furono Alessandro VI, con la realizzazione dell’Appartamento dei Borgia, e Giulio II, con la realizzazione delle Stanze di Raffaello, a darne il decoro maggiore.

La Stanze di Raffaello continuarono ad essere la residenza dei Papi fino a Paolo III, mentre Giulio III (1550-55) costruì la propria residenza al di sopra del Belvedere, utilizzata anche da Paolo IV. Altra residenza tra la Torre Borgia ed il Belvedere fu costruita da Pio IV e Pio V (1566-72). Una nuova abitazione sul cortile di San Damaso fu costruita da Gregorio XIII, mentre l’architetto Domenico Fontana sotto Sisto V realizzò il palazzo che costituisce attualmente la sede del pontefice.

Sempre Sisto V realizzò anche il Palazzo del Quirinale, che costituì la residenza ufficiale del Papa fino alla caduta dello Stato Pontificio nel 1870. Il Quirinale fu confiscato nel 1871 dal Re d'Italia dopo la caduta di Roma, facendone la sua residenza ufficiale, con i Palazzi Apostolici che diventarono la residenza ufficiale dei Papi; dopo la proclamazione della Repubblica nel 1946, poi, il Quirinale divenne la residenza del Presidente della Repubblica Italiana.

Attualmente, i Palazzi Vaticani sono un complesso di edifici dei quali l'Appartamento Papale rappresenta solo una componente, mentre gli altri ospitano tra l’altro gli uffici del Governatorato, i Musei e la Biblioteca Vaticani, la Cappella Sistina e le stanze di Raffaello. Altra residenza del Papa fuori Roma è Castel Gandolfo, che rientra tra le Proprietà della Santa Sede.

 

Copyright © VaticanoTours.com