Papa Gregorio XI

Gregorio XIPapa Gregorio XI (1370–78) era francese, si chiamava Pierre Roger de Beaufort nacque nel 1330. Era il successore di Urbano V che aveva tentato, senza successo, di spostare il papato da Avignone a Roma (1367–70). Dalla sua elezione Gregorio subì le ammonizioni profetiche per andare a Roma, prima da San Brigida di Svezia e poi da Santa Caterina di Siena. La corte di Avignone si oppose, ma anche in Italia le cose non erano a suo favore. L'assenza del papa e la morte del Cardinale Albornoz avevano fatto sprofondare l'intera penisola italiana nell'anarchia e nella violenza. Firenze, Milano, e Perugia si rivoltarono contro l'autorità papale. Con l'appoggio di Gregorio XI, Roberto di Ginevra condusse un esercito in Italia per sedare la violenza con altra violenza. Gregorio XI finalmente tenne conto delle suppliche di Santa Caherina e tornò a Roma (gennaio., 1377), interrompendo così la cattività avignonese dei papi su suolo francese. Tutti i suoi sforzi di trovare la pace andarono a vuoto. Gregorio XI fu l'ultimo dei papi francesi, il suo successore fu Urbano VI. Le elezioni dopo la sua morte diedero il via al Grande Scisma. Gregorio XI pubblicò la prima condanna degli insegnamenti di John Wycliffe.

 

Copyright © VaticanoTours.com