Papa Alessandro III

Alessandro IIIPapa Alessandro III (1159–81), un Senese di nome Rolando Bandinelli, era il successore di Adriano IV. Era un canonista che aveva studiato legge ed aveva insegnato a Bologna. Venne a Roma sotto Eugenio III, fu fatto cardinale e divenne un consulente fidato di Adriano IV. L'elezione di Alessandro a papa fu opposta da una minoranza di  cardinali  che elesse a papa Ottavio Crescenzio, che assunse il nome di Vittore IV. Anche se l'antipapa era sostenuto solamente da Germania e dai Lombardi, lo scisma così cominciato continuò fino a 1178 con i successori  Pasquale III e Callisto III. Alessandro fu costretto (1162), dall'imperatore Federico I, in esilio in Francia. Nella lunga lotta con l'imperatore, il papa fu aiutato dalla Lega dei Lombardi che chiamò la città di Alessandria in suo onore. Dopo la battaglia di Legnano (1176),  Barbarossa (con la Pace di Venezia del 1177) riconobbe Alessandro come papa, il quale, a sua volta, gli tolse la scomunica. Nel marzo 1179 Alessandro convenne e presiedè al terzo Concilio Laterano.  I suoi atti incarnano diverse delle proposte del Papa per il miglioramento delle condizioni della Chiesa, tra di esse l'attuale legge che richiede che nessuno possa essere eletto papa senza il voto di almeno due terzi dei cardinali.  Il suo successore fu Lucio III.

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © VaticanoTours.com